The water is a right for all the people, assertion reminding a categorical imperative and biblic advice: “give drink to a thirsty”. Therefore I thought it’s a due to inform you about the referendum which will be held in Italy on 12th and 13rd June 2011 – not being supported by any TV commercial, resulting from a recent circular letter that forbade any kind of TV advertising on the public and private channels -, days where the Italian citizens will be able to express themselves about the privatization of water, hopefully opposing to this controversial eventuality. I trust on the spontaneous action of individuals, thus I ask all of you to rouse yourself from the narcoleptic torpor and to act, voting – as it needs getting the quorum of 25 million votes – against the privatization of waters, honoring the enviroment that hosts us and its sources that belong to everyone and they cannot be commercialized.

L’ACQUA È UN DIRITTO DI TUTTI: VOTIAMO CONTRO LA PRIVATIZZAZIONE DELLE ACQUE AL REFERENDUM DEL 12 E 13 GIUGNO 2011!

L’acqua è un diritto di tutti, affermazione che mi fa venire in mente l’ imperativo categorico e monito biblico: “dai da bere a un assetato”. Pertanto ho ritenuto doveroso informarvi sul referendum che si terrà in Italia il 12 e 13 giugno 2011 – non essendo supportato da alcuno spot televisivo, conseguente ad una recente circolare ministeriale che ha vietato qualsiasi tipo di pubblicità televisiva sulle reti pubbliche e private, giorni in cui i cittadini italiani potranno esprimersi circa la privatizzazione dell’acqua e sperabilmente opporsi a questa discutibile eventualità. Confido nell’azione spontanea degli individui, pertanto chiedo a tutti di scuotervi dal narcolettico torpore e agire, votando – poiché bisogna raggiungere il quorum di 25 milioni di voti – contro la privatizzazione delle acque, onorando l’ambiente che ci ospita e le sue risorse che appartengono a tutti quanti e non possono essere commercializzate.