You are currently browsing the daily archive for 17/10/2012.

It will be released today – for one day only – in the Italian cinemas the documentary film “Led Zeppelin-Celebration day”, featuring a reportage of live concert by the legendary hard-rock band Led Zeppelin (formed by Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones and Jason Bonham, the son of dead drummer of band John) which was held on 10th December 2007 in the London Arena. The film, directed by Dick Carruthers, documents the reunion of band – which has inspired many generations of whose influence is still relevant today. Concerning that I like reminding the smashing British magazine Dazed & Confused, founded by Jefferson Hack which brings the name of a famous song by Led Zeppelin – and pays homage to the memory of to the founder of Atlantic Records Ahmert Ertegun who discovered Led Zeppelin in the Sixties. A film to see for all the ones who are devoted to the most genuine rock & roll.

NEL NOME DEL ROCK: THE FILM “ LED ZEPPELIN-CELEBRATION DAY” GIUNGE IN ITALIA

Sarà distribuito oggi nei cinema italiani – soltanto per un giorno – il film documentario “Led Zeppelin-Celebration day” di cui é protagonista un reportage del concerto dal vivo della leggendaria band di hard-rock Led Zeppelin (formata da Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones e Jason Bonham, il figlio del defunto batterista della band John) che si è tenuto il 10 dicembre 2007 presso l’ Arena di Londra. La pellicola, diretta da Dick Carruthers, documenta la reunion della band – che ha ispirato molteplici generazioni la cui influenza é ancora oggi significativa. Riguardo a ciò mi piace ricordare il formidabile magazine inglese Dazed & Confused, fondato da Jefferson Hack che prende il nome da un famoso brano dei Led Zeppelin – e rende omaggio alla memoria del fondatore dell’ Atlantic Records Ahmert Ertegun che ha scoperto i Led Zeppelin negli anni Sessanta. Un film da vedere per tutti coloro che sono devoti alle suggestioni del più autentico rock & roll.

www.ledzeppelin.com

Maria Luisa Frisa, photo by Francesco De Luca

During the event “Voice of fashion word, style meetings”, the talk “Fashion words and images” featuring Maria Luisa Frisa, the celebrated fashion critic, author, fashion curator and professor who heads the Fashion Design Faculty in Treviso of IUAV University of Venice will give a lecture on October 19th 2012 in Turin at the Sala Musica of Circolo dei Lettori at 6:30 pm. “When fashion becomes paper it is not just about paper patterns. It’s also about images and words. Fashion has to tell about its worlds, evoke different lifestyles. It has to shape our daily life. The pictures taken by photographers, words by journalists and authors give a name to the shapes with which fashion shows itself and they spread it, make it feature into our lexicon. Images and words are powerful means to stage fashion landscapes and imaginaries; they draw paths that are always new, drive us to explore style geographies” said Maria Luisa Frisa. She tells about her talk which explores “the dry and evocative writings by fashion journalists as Irene Brin, relevant authors as Gianna Manzini, Natalia Aspesi, Maria Pezzi, Brunella Gasperini, Anna Piaggi that cover contemporary times along with the innovative writings by the bloggers who created a clear style code under the sign of speed and freedom which gives everyone the chance to know news and fashion stories. Websites such as A Shaded View on Fashion or Frizzi Frizzi, FBF Fashion Beyond Fashion give detailed news on the complex fashion system. As a result of their fashion backgrounds they became a daily phenomenon and the fashion icons became celebrities like actresses and fashion designers due to the spread of pictures included in many websites. Forgotten happenings like the Arianna magazine cover issues featuring Rosanna Armani, the sister of Giorgio, who has been the first girl of Arianna cover and later a relevant fashion editor of important magazines like Grazia and Play boy (directed in those times by Oreste del Buono). And images: fashion photography by Oliviero Toscani, Paolo Roversi and Mario Sorrenti, is always a complex restitution of the times. It is always like fashion, able to hold together the past which is always up and around and the present which is always on the run forward”. A not to be missed happening to enjoy Italian fashion and its story, seen and redefined by the work and thought of a brilliant mind.

LE PAROLE & IMMAGINI DELLA MODA ” RACCONTATE DA MARIA LUISA FRISA AL CIRCOLO DEI LETTORI DI TORINO

the Turin Circolo dei Lettori

Il talk “Le parole e immagini della moda” di cui è protagonista Maria Luisa Frisa, la celebre critica di moda, scrittrice, fashion curator e docente che dirige la Facoltà di Fashion Design a Treviso della Università IUAV di Venezia si terrà il 19 ottobre 2012 a Torino presso la Sala Musica del Circolo dei Lettori alle ore 18:30 in occasione dell’ evento “Voce del verbo moda, incontri di stile”. Maria Luisa ha affermato che: “quando la moda diventa di carta non è solo questione di cartamodelli. Sono anche le immagini e le parole. La moda deve raccontare i suoi mondi, deve evocare diversi stili di vita. Deve plasmare la quotidianità della nostra vita. Le immagini dei fotografi, le parole di giornalisti e scrittori danno un nome alle forme in cui la moda si manifesta e la diffondono facendola entrare nel nostro lessico. Immagini e parole sono un dispositivo potente per la messa in scena dei paesaggi e degli immaginari della moda; disegnano traiettorie sempre nuove che ci conducono, sempre curiosi, a esplorare le geografie degli stili”. Costei parla del suo talk che esplorerà “le scritture asciutte ed evocative di giornaliste di moda come Irene Brin, autrici fondamentali quali Gianna Manzini, Natalia Aspesi, Maria Pezzi, Brunella Gasperini, Anna Piaggi unitamente alle scritture innovative dei blogger che hanno creato una cifra stilistica precisa all’ insegna di velocità e libertà che permette a tutti di essere informati in tempo reale delle novità e delle storie della moda. Siti web come  A Shaded View on Fashion o Frizzi FrizziFBF Fashion Beyond Fashion  offrono una informazione capillare sul complesso fashion system. Conseguentemente ai loro background la moda è diventata un fenomeno quotidiano e le fashion icon sono diventate celebrities alla pari con attrici e stilisti grazie alla diffusione di immagini su svariati siti web. Vicende dimenticate come le copertine della rivista Arianna con Rosanna Armani, sorella di Giorgio, prima ragazza copertina di Arianna, e poi fashion editor di rilievo di importanti riviste quali Grazia e Play boy (a quel tempo diretto da Oreste del Buono). E immagini: la fotografia di moda di Oliviero Toscani, Paolo Roversi, Mario Sorrenti, è sempre restituzione complessa del tempo che attraversa. Come la moda è sempre presente capace di tenere insieme in uno stesso momento quel passato sempre in movimento e quel presente sempre in fuga in avanti”. Un evento imperdibile per apprezzare la moda italiana e la sua storia, vista e ridefinita dall’ opera e dal pensiero di una brillante mente.

www.circololettori.it

www.ashadedviewonfashion.com