Sherry Vine as Lady Gaga in the video parody she made

Sherry Vine as Lady Gaga in the Marina Abramovic video parody she made

The brilliant New York artist Sherry Vine recently released a new parody on video, a smashing, hilarious and flatulent version of the video featuring the pop-star Lady Gaga who practices the Abramovic method which has included in the Kickstarter page by the Abramovic Institute to ask for people to contribute in order to give rise to the Abramovic Institute, place where the celebrated performer artist Marina Abramovic will teach and practice her method (though this project seems like the rise of a kind of ashram, a cathedral of a new orthodoxy, the performance art, which should be just art, but it doesn’ t seem very connected to the art, instead it sounds like an art marketing operation by a mainstream artist who uses an independent circuit or rather a virtual platform supporting independent projects for giving rise to a project which maybe other renowned mainstream institutions, foundations working in the realm of art could support. Thus it sounds a little bit out of context. I wish to Marina Abramovic, an artist I respect, to get the success she deserves and I thank her as this video made me think about different issues – as the status quo of art, the connection of art, real art and art marketing as well as to what is named and considered as art during the contemporary times, as well as the Gagosianizations, the way of developing art marketing in the mainstream today, considering one of its famous personas, Larry Gagosian, the way of being and making the art dealer in the contemporary times, comparing his way and Leo Castelli’s way, the celebrated art dealer who hosted in his art gallery artists as Jackson Pollock, Robert Rauschenberg, Roy Liechtenstein, Andy Warhol, Cy Twombly, Richard Serra and many others -, topics I will talk during the forthcoming times). A fun video which make think about and evokes the ethic of Molière, who made fun of the more controversial and tragic sides of humanity.

L’ ARTE DELLA FLATULENZA: LA VIDEO PARODIA DEL METODO ABRAMOVIC DI SHERRY VINE

La brillante artista newyorkese Sherry Vine ha recentemente pubblicato una nuova parodia su video, una formidabile, ilare e flatulenta versione del video di cui è protagonista la pop-star Lady Gaga che pratica il metodo Abramovic che è stato incluso nella pagina di Kickstarter dell’ Abramovic Institute per chiedere alla gente di contribuire per dar vita all’ Abramovic Institute, luogo in cui la celebre performer artist Marina Abramovic insegnerà e praticherà il suo metodo ( benchè questo progetto appaia come la nascita di una sorta di ashram, una cattedrale di una nuova ortodossia, la performance art, che dovrebbe essere soltanto arte, ma non sembra molto legata all’ arte, appare invece come una operazione di marketing dell’ arte di un’ artista del mainstream che usa un circuito indipendente o meglio una piattaforma virtuale che sostiene progetti indipendenti per dar vita a un progetto che magari altre celebri istituzioni, fondazioni di mainstream che operano nell’ ambito dell’ arte avrebbero potuto supportare. Pertanto ciò mi sembra alquanto fuori contesto. Auguro a Marina Abramovic, un’ artista che rispetto, di ottenere il successo che merita e la ringrazio, poiché questo video mi ha fatto pensare a svariate problematiche – quali lo status quo dell’ arte, il legame dell’ arte, la vera arte e il marketing dell’ arte, come anche a ciò che è chiamato e considerato arte nella contemporaneità e alle Gagosianizzazioni, il modo di consolidare il marketing dell’ arte nel mainstream oggi, considerando uno dei suoi personaggi più famosi, Larry Gagosian, il modo di essere e fare il gallerista nella contemporaneità, comparando ciò con quello di Leo Castelli, il celebre gallerista che ha ospitato nella sua galleria artisti quali Jackson Pollock, Robert Rauschenberg, Roy Liechtenstein, Andy Warhol, Cy Twombly, Richard Serra e molti altri -, tematiche di cui parlerò nei tempi a venire). Un divertente video che fa pensare ed evoca l’ etica di Molière che si prendeva gioco degli aspetti più discutibili e tragici dell’ umanità.

http://sherryvine.com/