You are currently browsing the daily archive for 04/12/2014.

ZITA

God save Zita” is the event which was recently held in Rome to celebrate the 51st anniversary of the renowned concept store of Zita Fabiani. A joyful atmosphere was enriched by the olfactive suggestions by the bright alchemist and aromatorius Meo Fusciuni – telling about his journeys, experiences and memories through the parfume – where he presented the new scent, “Narcotico”, a hypnotic scent , giving rise to the Mystic cycle(. It’s all about a backwards journey to deal with the future, a song of the everyday life’s holiness is what the perfume embodies. Strong emotions, arising with a silent and deep dialogue with the inner self, emphasized by the notes of incense, benjamin along with the tonka sweetening the olfactive pyramid, including a smashing play of contrast made of patchouli and agar wood, vanilla and musk). Genuineness and healthy ideas on the move, the ones by Ilaria Venturini Fendi, pioneer fashion designer and social activist, creator of brand of accessories, jewelry and furniture Carmina Campus, promoting the culture of re-use, also featured in the event. Here it was presented the “Pictogram bags”, bags inspired by the pictogram designs (made of beverage can bottoms, leather sample swatches and leather leftovers, scraps of PVC, nylon fabrics or other waterproof materials) along with the “Space waste bags” (made of black rubbish bag, flawed technical materials or job lots, the base of aluminum cans, leather leftovers or leather sample swatches) by the brand. It was a nice interlude under the sign of lightness, fun and spontaneity which gave the chance to customers and enthusiasts to know and talk directly with the creators about the products they made, making closer two realms that are usually far away: the creativity and the consumption.

“GOD SAVE ZITA”: MEO FUSCIUNI & CARMINA CAMPUS FESTEGGIANO IL CONCEPT STORE DI ROMA ZITA FABIANI

2

God save Zita” è l’ evento che si è recentemente tenuto a Roma  per festeggiare il 51° anniversario del rinomato concept store di Zita Fabiani. Una gioiosa atmosfera, arricchita dalle suggestioni olfattive del brillante alchimista e aromatario Meo Fusciuni – che parla di viaggi, esperienze e ricordi attraverso –  durante la quale ha presentato la nuova fragranza, “Narcotico”, un profumo ipnotico che dà vita al Ciclo della Mistica(. È un viaggio a ritroso per affrontare il futuro, un canto della sacralità del quotidiano. Forti emozioni che nascono da un dialogo silente e profondo con l’ interiorità, enfatizzato da note di incenso, benzoino unitamente alla fava tonka che addolcisce la piramide olfattiva, comprensiva di un formidabile gioco di contrasti fatto di patchouli and agarwood, vaniglia e muschio). Genuinità e salubri idee in movimento, quelle di Ilaria Venturini Fendi, pionieristica fashion designer e attivista del sociale, creatrice del brand di accessori, gioielli e componenti di arredo Carmina Campus che promuove la cultura del riuso è stata anche lei protagonista dell’ evento. Ivi è sono state presentate le “Pictogram bags”, borse che si ispirano alla grafica dei pittogrammi( realizzate con fondi di lattina, cartelle colori, ritagli di pelle, scarti di pvc, nylon o altri materiali waterproof) insieme alle “Space waste bags” (create con sacchi neri della spazzatura, tecno materiali difettati o fondi di magazzino, la base delle lattine di alluminio, ritagli di pelle e pelle recuperata da cartelle colori) del marchio. Un simpatico interludio all’ insegna di leggerezza, divertimento e spontaneità che ha offerto la possibilità ai clienti e agli entusiasti di conoscere e parlare direttamente con i creatori dei loro prodotti, avvicinando due ambiti che solitamente sono lontani: la creatività ed il consumo.

Meo Fusciuni along with the scents he made

Meo Fusciuni along with the scents he made

Meo Fusciuni

Meo Fusciuni

Meo Fusciuni

Meo Fusciuni

Carmina Campus

Carmina Campus, “Space waste bags”

Carmina Campus

Carmina Campus, “Pictogram bags”

Carmina Campus, "Pictograms bags"

Carmina Campus, “Pictograms bags”

Carmina Campus

Carmina Campus, “Space Waste bags”

www.zitafabiani.it

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

The Antonella Villanova Design Gallery presents in Miami during the design event Miami Art Basel( running through 7th December 2014) “Happy-go-Cola” the debut collection by the young jewelry designer Bea Bongiasca. Precious creations tell about the dialogue between two cultures, East and West, its values and non-values as the Western compulsive consumption, represented by the bottles of soft drink and symbols of Kawaii engravings, talking about that desire of happiness through the lightness which is part of contemporary youth. Bea gives rise through her work to a landscape where it these two cultures blends themselves, giving rise to a playful language, impressed on the surface of jewelry she makes, embodying deep and vibrant ideas.

“HAPPY-GO-COLA”: LA LEGGEREZZA, IRONIA & PROFONDITÀ DI BEA BONGIASCA PROTAGONISTA DI ART BASEL MIAMI 2014

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

La Galleria di Design Antonella Villanova presenta a Miami in occasione dell’ evento di design Miami Art Basel( che prosegue fino al 7 dicembre 2014) “Happy-go-Cola” la collezione di debutto della giovane designer di gioielli Bea Bongiasca. Preziose creazioni raccontano del dialogo tra due culture, Oriente e Occidente, i suoi valori e disvalori quali il compulsivo consumismo occidentale, rappresentato dalle bottiglie della bibita ed i simboli di incisioni kawaii che parlano di quel desiderio di felicità attraverso la leggerezza che è parte della gioventù contemporanea. Bea mediante il suo lavoro da vita a un terzo paesaggio in cui queste due culture si fondono, dando vita a un linguaggio ludico, impresso sulla superficie dei suoi gioielli, che racchiudono in sé profonde e vibranti idee.

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

Bea Bongiasca

Bea Bongiasca

 

 

 

www.beatricebongiasca.com