Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

Blindly into the scent”, an experience under the sign of memory, that has been the olfactive and interactive installation made by the bright alchemist and herbalist Meo Fusciuni which featured in the sixt edition of Floracult. To turn back time, remind the present, past, fragments of life, faces, feelings, sounds connected to a scent. A Proustian becoming an unusual exercise through a sense, the olfaction, expressive medium which is rarely used to do that. The mysteries of olfactive design are infinite. It’ s a wide land to explore, magic of chemistry, molecules, emotions. Meo who usually tells about his own experiences, journeys through the scents he make, this time created something which has thought only to be shared with the others. A wrapping, playful and solemn experience, emphasized by a display of photography, poetries he wrote and the lyricism of a music he made, a suggestive discover I did during this circumstance. There were 12 boxes on a table in the room which hosted the installation, an olfactive path to do slowly and solemnly, a short emotional trip, made by using the nose. At the entering Meo gave a paper to fulfill in order to describe the existent or non-existent, more or less recent memory, connected to the fragrance(it was a game or rather a test and its result would has been anonymous or read for random during the talk held by the Psychology Gianni Brighetti on this theme). I still remember the scent of caramel embodied in a box which reminded me the candyfloss I joyfully ate when I was a child and go to the circus with my mother, then another strong smell which made me remind the smell of crowd and the energy during a concert of Iggy Pop I attended many times ago in Rome. The olfaction, a sense silently, clearly, deepness and lightness speaking. That evidences how much we can discover on ourselves, our interaction with the others and the world surrounding us through it, a successful epiphany.

ALLA RICERCA DEL TEMPO PERDUTO: AROMI E POESIA VISTI DA MEO FUSCIUNI A FLORACULT

Photography and poetry by Meo Fusciuni, photo by N

Photography and poetry by Meo Fusciuni, photo by N

A occhi chiusi nel profumo”, un esperienza all’ insegna della memoria, l’ installazione olfattiva e interattiva realizzata dal brilllante alchimista and aromatario Meo Fusciuni che è stata protagonista della sesta edizione di Floracult. Tornare indietro nel tempo, ricordare il presente, il passato, frammenti di vita, volti, sentimenti, suoni legati a un sentore. Una ricerca proustiana che diventa un esercizio insolito attraverso un senso, l’ olfatto, medium espressivo sovente poco usato per far ciò. I misteri del design olfattivo sono infiniti. Un’ ampio terreno da esplorare, magia della chimica, delle molecole, emozioni. Meo che solitamente racconta delle sue esperienze, dei suoi viaggi attraverso i suoi profumi, stavolta ha creato qualcosa pensata unicamente per essere condivisa con gli altri. Un’ esperienza avvolgente, ludica e solenne, enfatizzata da una raccolta di fotografie, poesie da lui scritte e dal lirismo di musiche da lui create, una felice scoperta da me fatta durante questa circostanza. Nella sala che ospitava l’ installazione si trovavano dodici scatole, un percorso olfattivo da compiere con lentezza e solennità, un breve viaggio emozionale, fatto con il proprio naso. All’ ingresso Meo stesso dava un foglio da compilare per descrivere il ricordo legato alla fragranza, esistente o inesistente, più o meno recente(era un gioco o meglio un test, il cui risultato sarebbe stato anonimo o casualmente letto durante il talk tenuto dal professore di psicologia Gianni Brighetti su questa tematica). Ricordo ancora la fragranza di caramello racchiusa in una scatola che mi ricordava lo zucchero filato che gioiosamente mangiavo quando da bambina andavo al circo con mia madre, poi un’ odore forte che mi richiamava alla mente l’ odore della folla, l’ energia durante un concerto di Iggy Pop a cui ho assistito tanto tempo fa a Roma. L’ olfatto, un senso che parla in silenzio e con profondità, chiarezza e leggerezza. Ciò dimostra quanto possiamo scoprire di noi stessi, della nostra interazione con gli altri e con il mondo che ci circonda attraverso di esso, una felice epifania.

Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

 

An angel, the one featuring in the scent Narcotico Meo Fusciuni made, photo by N

An angel, the one featuring in the scent Narcotico Meo Fusciuni made, photo by N

 

Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

 

Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

 

Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

 

Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

 

Meo Fusciuni, photo by N

Meo Fusciuni, photo by N

 

www.floracult.com

www.meofusciuni.com