You are currently browsing the tag archive for the ‘Bologna’ tag.

nerissimo1

Nerissimo”, superlative qualifying adjective (standing as “Blackest“) representing a non-color, the black, embodying all of the colors. An incubator of possibilities, metaphor of deepness, vitality and dynamism which is connected to that (if, as I think, it interprets life as moving towards something), this is the title of new album ( Specula Records) by Teho Teardo and Blixa Bargeld, sublime work under the sign of refined experimentation which recalls the alchemic Nigredo or Blackness, the first phase of alchemic process (resuming in the sentence “we haven’t  eyes to see and making concrete in the self-observation and memory of self) or rather the death of ego, all of the personal desires where every material, psychic and spiritual element is put putrefying in order to become a black and undivided whole. A genuine spiritual path, made concrete in everyday life of human acting, being intimist and silent, a technique or rather art which finds a new context, the music, the construction of an album. Methodical, continuous rhythm, resulting from a deep search and introspection, made of many phases and allegories, as the reinterpretation of mysterious painting by Hans Holbein The Younger, “The ambassadors”- which is animated in the music video of “The beast”, single track included in the second album of brilliant artists duo – full of Masonic and alchemic symbols: the set square, compass, clocks, a goniometer, objects also representing the quadrivium or music, arithmetic, astronomy and geometry. It shines that research of sounds, spiritual dimensions, drawing another reality which is free from negative imaginations and emotions, going beyond the appearance, what the eye cannot see. Intensity, lyricism, elegance features in this sound architecture and the ten music tracks it contains, a genuine experience of beauty, as well as the chance of enjoying the two artists in a live performances during the four Italian dates of their European tour – which is already started – or 4th May 2016 in Rome at the Teatro Quirinetta, 5th May 2016 in the Bologna Locomotiv Club and 8th May in Milan, at the Santeria Social Club.

“NERISSIMO”: L’ ELEGANZA & IL DINAMISMO DELLA NUOVA ARCHITETTURA SONORA DI TEHO TEARDO & BLIXA BARGELD

The Ambassadors, Hans Holbein The Younger, 1533, National Gallery, London

The Ambassadors, Hans Holbein The Younger, 1533, National Gallery, London

Nerissimo”, aggettivo qualificativo superlativo che rappresenta un non-colore, il nero, che racchiude tutti i colori. Un incubatore di possibilità, metafora di profondità, vitalità e il dinamismo a essa legato ( se per vita si intende come ritengo: “movimento verso qualcosa”), questo è il titolo del nuovo album (Specula Records) di Teho Teardo e Blixa Bargeld, sublime lavoro di raffinata sperimentazione che richiama l’ alchemica Nigredo o Opera al nero, la prima fase del processo alchemico (che si riassume nell’ affermazione “non abbiamo occhi per vedere” e si articola nell’ auto-osservazione e nel ricordo di sé) ovvero della morte dell’ Io, di tutti i desideri personali, in cui ogni elemento materiale, psichico e spirituale viene gettato in un luogo di putrefazione per diventare parte di un tutto nero e indiviso. Un autentico cammino spirituale, concretizzato nella quotidianità dell’ agire umano, intimistico e silenzioso, una tecnica o meglio arte che trova un nuovo contesto, la musica, la costruzione di un album. Metodico ritmo continuativo, risultato di una profonda ricerca e introspezione, che si articola in più fasi e plurime allegorie, una tra tutte è la reinterpretazione dell’ enigmatico dipinto di Hans Holbein il Giovane , “Gli ambasciatori” – che è animato nel video di “The beast”, singolo incluso nel secondo album del brillante duo di artisti -, pervaso di simboli massonici e alchemici: la squadra, il compasso, gli orologi, un goniometro, oggetti che peraltro simboleggiano l’ arte del quadrivio ovvero la musica, aritmetica, astronomia e geometria. Splende quella ricerca di suoni, dimensioni spirituali, che disegna un’ altra realtà epurata da immaginazioni ed emozioni negative e va oltre le apparenze, ciò che l’ occhio non può vedere. Intensità, lirismo, eleganza accompagna questa architettura sonora ed i dieci brani che essa contiene, un’ autentica esperienza del bello, come anche la possibilità di apprezzare i due artisti dal vivo in occasione delle quattro date italiane del loro tour europeo – che è già iniziato – ovvero il 4 maggio 2016 a Roma presso il Teatro Quirinetta, il 5 maggio 2016 al Locomotiv Club di Bologna e l’ 8 maggio a Milano, al Santeria Social Club.

http://tehoteardo.com

https://neubauten.org

Roberto Paolini

Roberto Paolini

 

“Identity in the difference” is the exhibition project – coinciding with the Arte Fiera art tradeshow event which will be held from 21st to 26th January 2015 in Bolognafeaturing Roberto Paolini which will be previewed on 20th January 2015,  opened on 24th January 2014 at 6:00 pm and will runs through 26th January 2015  at the Bologna Gucci in Galleria Cavour 90(from 10:00 am to 7:30 pm). Here it will be showcased the series of works by the celebrated artistI Riquadri, successful chance to think again about the idea of producing identity in the difference, a concept which connects art and fashion and  evokes the idea by Gilles Deleuze, embodied in the book he madeDifference and Repetition. The philosopher considers “identity” as the being itself or rather the inner nature of subject and “difference” as the contrast between the pure identity and its concrete expression or its making physical object in the world. It’s a difference connected to the being, which is also an aesthetic difference. That is the field where the art by Roberto Paolini and Gucci meets themselves. A smashing event to enjoy different channels of communication dialoguing between themselves.

“IDENTITÀ NELLA DIFFERENZA”: L’ ARTE DI ROBERTO PAOLINI AL GUCCI STORE DI BOLOGNA

Roberto Paolini

Roberto Paolini

“Identità nella differenza” è il progetto espositivo – che coincide con l’ evento fieristico d’ arte Arte Fiera che si terrà dal 21 al 26 gennaio 2015 a Bologna di cui sarà protagonista Roberto Paolini che sarà presentata in anteprima il  20 gennaio 2015, inaugurata il 24 gennaio 2014 alle ore 18:00 e proseguirà fino al 26 gennaio 2015 presso il Gucci store di Bologna, in Galleria Cavour 90( dalle ore 10:00 alle ore 19:30). Ivi sarà esposta la serie di opere del celebre artistaI Riquadri, felice occasione per ripensare all’ idea di produrre identità nella differenza, un concetto che lega l’ arte e la moda ed evoca il pensiero di Gilles Deleuze, racchiuso nel suo libro Differenza e ripetizione. Il filosofo considera “l’ identità” come l’ essere o meglio la natura interiore del soggetto e la “differenza” come lo stacco tra l’ identità pura e la sua espressione pratica o il suo farsi oggetto fisico nel mondo. Una differenza collegata all’ essere che è anche una differenza estetica. Questo è l’ ambito in cui l’ arte di Roberto Paolini e Gucci si incontrano. Un formidabile evento per apprezzare diversi canali di comunicazione che dialogano tra di loro.

 

photo by Paolo Gotti

photo by Paolo Gotti

It will be opened on 16th December 2014, 6:00 pmand will run through 16th February 2015at the foyer of Bologna Teatro Duse the exhibition “STORIES. A journey between photography and literatureby photograph Paolo Gotti. It’s a work inspired by literature, the stories of celebrated novels (as “Robinson Crusoe” by Daniel Defoe, “Wuthering heights” by Emily Bronte, “Anna Karenina” by Lev Tolstoj, “Treasure Island” by Robert Louis Stevenson, “South seas stories” by William Somerset Maugham, “On the road” by Jack Kerouac, “One hundred years of solitude” by Gabriel Garcìa Marquez, “The name of the rose” by Umberto Eco, “The Mexico dust” by Pino Cacucci, “Ocean Sea” by Alessandro Baricco, “Shame” by J. M. Coetzee, “The road” by Cormac McCarthy), 13 photographs for 12 novels loved by Paolo Gotti, that marked his life, travels and work. During the opening will be feature the actress  Giuseppina Morara, the journalist Roberto di Caro and the author and journalist Natascia Ronchetti. A not to be missed happening for all the ones who love art and literature.

“STORIE. UN VIAGGIO TRA FOTOGRAFIA E LETTERATURA” DI PAOLO GOTTI AL TEATRO DUSE DI BOLOGNA

photo by Paolo Gotti

photo by Paolo Gotti

 

Sarà inaugurata il 16 dicembre 2014, alle ore 18:00 e proseguirà fino al 16 febbraio il 2015presso il foyer del Teatro Duse di Bologna la mostra “STORIE. Un viaggio tra fotografia e letteraturadel fotografo Paolo Gotti. Un lavoro che trae ispirazione dalla letteratura, dalle storie di celebri romanzi (quali “Robinson Crusoe” di Daniel Defoe, “Cime tempestose” di Emily Bronte, “Anna Karenina” di Lev Tolstoj, “L’ isola del tesoro” di Robert Louis Stevenson, “Racconti dei mari del sud” di William Somerset Maugham, “Sulla strada” di Jack Kerouac, “Cent’ anni di solitudine” di Gabriel Garcìa Marquez, “Il nome della rosa” di Umberto Eco, “La polvere del Messico” di Pino Cacucci, “Oceano Mare” di Alessandro Baricco, “Vergogna” di J. M. Coetzee, “La strada” di Cormac McCarthy), 13 fotografie per 12 romanzi amati da Paolo Gotti che hanno segnato la sua vita, i suoi viaggi e il suo lavoro. Durante la opening saranno presenti l’ attrice Giuseppina Morara, il giornalista Roberto di Caro e la scrittrice e giornalista Natascia Ronchetti. Un evento imperdibile per tutti coloro che amano l’ arte e la letteratura.

photo by Paolo Gotti

photo by Paolo Gotti

 

photo by Paolo Gotti

photo by Paolo Gotti

 

 

www.paologotti.com

Einstürzende Neubauten

Einstürzende Neubauten

The legendary German industrial music band Einstürzende Neubauten, headed by the iconic and genius artist Blixa Bargeld will come in Italy on Fall and will perform on 28th November 2014 in Bologna at the Manzoni Auditorium in Bologna, on 29th November in Turin at the RAI Auditorium and on 30th November in Rome at the Auditorium della Musica. The concerts will present the new work by the band, the album “Lament”, which is currently work in progress and will be premiered on 8th November 2014 in Belgium, in Diksmuide. This work tells about the First World War, joins the audio records of the worldwide war prisoners made during 1914-1916 in one of the wider internment camps placed in the area of Berlin, includes the music by the “Harlem Hell Fighters( the first Afro-American combat battalion who supported the French soldiers) and features that those avant-garde sounds, resulting from the use of unusual music instruments (as the pieces of iron and much more) being a leitmotiv of band. Three not to be missed happenings that are a genuine announced success. Waiting for the new album I am pleased of sharing with you, dear FBFers, a series of sounds by the Einstürzende Neubauten I love.

 

UN SUCCESSO ANNUNCIATO: IL TOUR IN ITALIA DEGLI EINSTUERZENDE NEUBAUTEN

 

La leggendaria band tedesca di musica industrial Einstürzende Neubauten, guidata dall’ iconico e geniale artista Blixa Bargeld giungerà in Italia in autunno e si esibirà il 28 novembre 2014 a Bologna presso l’ Auditorium Manzoni, il 29 novembre a Torino all’ Auditorium RAI e il 30 novembre a Roma presso l’ Auditorium della Musica. I concerti presenteranno il nuovo lavoro del gruppo musicale, l’ album concerts “Lament”, che è attualmente in corso d’ opera e sarà presentato in anteprima l’ 8 novembre 2014 in Belgio, a Diksmuide. Quest’ opera parla della Prima Guerra Mondiale, unisce le registrazioni audio dei prigionieri di guerra di tutto il mondo effettuate nel 1914-1916 in uno dei più ampi campi di internamento situato nei dintorni di Berlino, include la musica degli “Harlem Hell Fighters( il primo battaglione di combattimento afro-americano che ha supportato i soldati francesi) ed ha quale protagonista quelle avveniristiche sonorità, derivanti dall’ uso di insolito strumenti musicali ( come i pezzi di acciaio e molto altro) che sono un leitmotiv della band. Tre eventi imperdibili che sono un autentico successo annunciato. In attesa del nuovo album, mi rallegra condividere con voi alcune sonorità degli Einstürzende Neubauten a me molto care.

www.neubauten.org

Open Design Italia

It follows the event recently opened “Open Design Italia”,  first Biennial of self-produced design organized by Selected – curated by the architect Elena Santi and Laura Succini along with the Cultural Association Design Aperto in collaboration with ICREDIBOL and ICEBERG, the cultural Office of Bologna city, GIOVANI DʼARTE, Culture Office of Modena city and Ottagono Magazinewhich will be held on 20th November 2011 until 9.30 pm in Bologna at the I Portici Hotel, featuring the work of 29 young, self-produced Italian and European designers – as the work by interior designers VicoloPagliaCorta under the sign of sustanaibility, Nicholas Cheng, Lanzavecchia+ Wai, duo of interior designers making furnishing covered by lycra – and including the creations “Design in gabbia”- standing as “design in cage” – by Anthony Knight and Raffaella Brunzin [handmade], bright fashion designers and Professors at the Fashion Design Faculty in Treviso of IUAV University of Venice. A not to be missed happening to enjoy the contemporary creativity.

“OPEN DESIGN ITALIA”, LA PRIMA BIENNALE DEL DESIGN AUTOPRODOTTO ALL’ HOTEL I PORTICI DI BOLOGNA

Anthony Knight at Treviso Faculty of Fashion Design of University of Venice IUAV

Prosegue l’evento recentemente inaugurato “Open Design Italia”, la prima Biennale del design autoprodotto organizzata da Selected – curata dall’ architetto Elena Santi e Laura Succini unitamente all’ Associazione Culturale Design Aperto in collaborazione con ICREDIBOL e ICEBERG, il settore cultura del Comune di Bologna, GIOVANI DʼARTE, il settore cultura del Comune di Modena e la rivista Ottagonoche si terrà il 20 novembre 2011 fino alle ore 21:30 a Bologna presso I Portici Hotel di cui sarà protagonista l’ opera di 29 giovani designer autoprodotti – quale il lavoro degli interior designer VicoloPagliaCorta all’ insegna della sostenibilità, Nicholas Cheng, Lanzavecchia+ Wai, duo di interior designer che realizzano arredi ricoperti di lycra – e includerà anche la creazione “Design in gabbia” di Anthony Knight e Raffaella Brunzin [handmade], brillanti stilisti e Professori alla Facoltà di Design della Moda di Treviso dell’ Università IUAV di Venezia. Un evento imperdibile per apprezzare la creatività contemporanea.

www.opendesignitalia.net