You are currently browsing the tag archive for the ‘upcoming talents’ tag.

mlf iuav

There is an event July 3rd in Treviso that had been organized by Iuav University of Venice featuring the fashion culture and emerging creatives, the Newcomers 2013, their work will be displayed in the shop windows of many Treviso boutiques. Book launches, exhibitions and talks will also feature in the event as well as the book launch of “11 idee per l’ Italia”, translation ”11 ideas for Italy” (Marsilio editions) that will take place on 3rd July, at 7:00 pm, in the Treviso Loggia dei Cavalieri. Cristiano Seganfreddo will moderate a panel of experts such as Maria Luisa Frisa, Giusi Ferrè, Lapo Cianchi and Federico Sarica. Following the panel discussion there will be another talk about the official launch of Modesign/Fashion at Iuav, taking place at 9 pm and moderated by Giusi Ferrè.

11

Thursday 4th July at the Treviso Iuav University the exhibition “Close-up, sguardi sull’ attività del Corso in Design della Moda”, curated by Maria Bonifacic displaying the students work, “Fashion ephemera by Antonio Marras documenti per gli studi di moda”, display by Mario Lupano showcasing fashion documents, “Strike a pose”, a shooting event. It will follow “Refuso tessile. Archivio, riciclo e procedure progettuali” an exhibition, curated by Maria Cristina Cerulli and Martina Bernardi which will be opened at the Treviso Archivio di Stato at 5:00 pm and will run through 12th July. Later Giusi Ferrè will moderate the first talk “La felicità del made in Italy, conversazioni sulla moda, l’ industria e il territorio”, featuring Brunello Cucinelli which will be held at the Treviso Loggia dei Cavalieri at 6:00 pm and the event will follow with “Ritorno al futuro e second skin”, exhibition of the works by Iuav students that have financed by brands Lotto and Stonefly. The day will be ended by the second talk at 9:00 pm, featuring the Coin Group CEO Stefano Beraldo.

Giusi Ferrè

Giusi Ferrè

The smashing event will close on 5th July with a talk, “Per una fotografia italiana di moda” which will be held at Treviso TRA cultural association, the opening of exhibition “Linen yearn: il lino nel lavoro di due scuole di moda: London Central Saint Martins and Iuav University of Veniceat the Treviso Musei Civici which will runs through 13th July, the graduation show and a smashing after party. A not to be missed happening evidencing a laudable work by a public institution, focused in creating solid results to increase, support and share the fashion culture and emerging creativity.

MODESIGN/FASHION AT IUAV 2013, TRE GIORNI ALL’ INSEGNA DELLA CULTURA DELLA MODA E DELLA CREATIVITÀ EMERGENTE

Maria Luisa  Frisa

Maria Luisa Frisa

Il 3 luglio c’è un evento a Treviso che è stato organizzato dall’ Università di Venezia Iuav di cui sono protagonisti la cultura della moda e la creatività emergente, i the Newcomers 2013, il loro lavoro sarà esposto nelle vetrine di molte boutiques di Treviso. Presentazioni di libri, mostre e talks saranno anche protagonisti dell’ evento come anche la presentazione del libro “11 idee per l’ Italia”(Marsilio editore) che avrà luogo il 3 luglio, alle ore 19:00 pm, presso la Loggia dei Cavalieri di Treviso. Cristiano Seganfreddo modererà un gruppo di esperti tra cui Maria Luisa Frisa, Giusi Ferrè, Lapo Cianchi e Federico Sarica. A seguire della discussione del gruppo ci sarà un’ altro talk sul lancio ufficiale di Modesign/Fashion at Iuav 2013 che avrà luogo alle ore 21:00 e sarà moderato da Giusi Ferrè.

LINENyarn

Giovedì 4 luglio presso la sede di Treviso dell’ Università Iuav ci sarà la mostra “Close-up, sguardi sull’ attività del Corso in Design della Moda”, curata da Maria Bonifacic che esporra il lavoro degli studenti, “Fashion ephemera by Antonio Marras documenti per gli studi di moda”, display by Mario Lupano che espone documenti di moda, “Strike a pose”, un evento di shooting. Seguirà “Refuso tessile. Archivio, riciclo e procedure progettuali” una mostra, curata da Maria Cristina Cerulli e Martina Bernardi che sarà inaugurata presso l’ Archivio di Stato di Treviso alle ore 17:00 e proseguirà fino al 12luglio. Dopo Giusi Ferrè modererà il primo talk “La felicità del made in Italy, conversazioni sulla moda, l’ industria e il territorio” con Brunello Cucinelli che si terrà alla Loggia dei Cavalieri di Treviso alle ore 18:00 e l’ evento proseguirà con “Ritorno al futuro e second skin”, mostra delle orpere degli studenti della Iuav che sono stati finanziati da brands quali Lotto e Stonefly. La giornata sarà conclusa dal secondo talk alle ore 21:00 , con il CEO del Gruppo Coin Stefano Beraldo.

Il formidabile evento si chiuder il 5 luglio con un talk, “Per una fotografia italiana di moda” che si terrà presso l’ associazione culturale TRA di Treviso, l’inaugurazione della mostra “Linen yearn: il lino nel lavoro di due scuole di moda: London Central Saint Martins e della Università Iuav di Venezia presso i Musei Civici di Venezia che proseguirà fino al 13 luglio, il graduation show e un formidabile after party. Un evento imperdibile che dimostra un lodevole lavoro di una istituzione pubblica, dedita a creare solidi risultati per accrescere, sostenere e condividere la cultura della moda e la creatività emergente.

www.iuav.it

www.ashadeviewonfashion.com

George JB

George JB

My stay in Georgia at Kobuleti for attending at Be Next 2013 – about which I talked during the last days – has been the circumstance which gave rise to my meeting with George JB, a bright young boy, a genuine concept walking under the sign of grace, uniqueness, talent and brightness. George is a still a teenager, is seventeen years old and it has been amazing for me to discover the depth of his soul, the clearness of his mind, being something extremely rare to see especially today during the age of big brother generation where individuals often fulfill their inner emptiness by recurring to their outer dimension, the radical attitude or rather the over-exposure which justifies and legitimates this status quo. Instead George is a successful evidence of the harmony between inner and outer dimension, ethic and aesthetic, it could sound like I am talking about a dandy growing up, a bringer of an autonomous way of thinking and being, maybe it is like that or maybe it is much more than that.

George JB

George JB

Being youth people the future, the ones who will write a new chapter, going beyond these dark times we are living, I has been glad of meeting George who makes me think about the existence of other young people like him there are in the world, hopefully, who are connected to energy and creativity thinking and acting individuals. That is what George evokes, but you, dear Fbfers are asking to yourselves who is George JB?

George JB

George JB

George JB is a Tblisi young guy who didn’t start the fashion training at yet( he will do it on this Fall, moving to Paris for attending the renowned fashion school Marangoni), but he already presented his fashion project during the Be Next 2012 edition and he also created some of the outfits he wears.

His iconic attitude, a grace emphasized by five years spent as ballet dancer, made him researched also by media who interviewed with him to know more about this Perle Noire (that is his art name arising from a French Viscount who told him:” you are as elegant as the Black Pearl, you are a person who is just as deep as the black pearl in the ocean …you are as complicated to achieve as the black pearl. You are as precious as the black pearl”. Black is also his dress code), a genuine black pearl, under the sign of a languid, melancholy, vampiresque and theatrical charm. I wish him to go ahead down his path under the sign of genuineness, pureness in ideas, thoughts and works, I am sure I talk about him, his talent, the things he created during the forthcoming times.

GIOVENTÙ, CREATIVITÀ & UN CONCEPT CHE CAMMINA: GEORGE JB, LA PERLA NERA

George JB

George JB

La mia permanenza in Georgia presso Kobuleti per partecipare a Be Next 2013 – del quale ho parlato nei giorni scorsi – è stata la circostanza che ha dato vita al mio incontro con George JB, un brillante giovane ragazzo, un autentico concept che cammina all’ insegna di grazia, unicità, talento e acume. George è ancora un teenager, ha diciassette anni ed è stato sorprendente per me scoprire la profondità del suo animo, la limpidezza della sua mente, qualcosa che si vede molto raramente specialmente oggi, nell’ era della generazione del grande fratello in cui gli individui sovente riempiono il loro vuoto interiore ricorrendo alla loro esteriorità, la sua estremizzazione o meglio la sovraesposizione che giustifica e legittima questo status quo. Invece George è una felice dimostrazione dell’ armonia tra dimensione interiore ed esteriore, etica ed estetica, potrebbe sembrare che stia parlando di un dandy che cresce, portatore di un modo di pensare ed essere del tutto autonomo, forse è così o forse e molto più di ciò.

George JB, photo by Natia Rekhviashvili

George JB, photo by Natia Rekhviashvili

Essendo i giovani il futuro, quelli che scriveranno un nuovo capitolo, andando oltre questi tempi oscuri che stiamo vivendo, mi rallegra avere incontrato George che mi fa pensare all’ esistenza di tanti altri giovani nel mondo, sperabilmente connessi come lui all’ energia e creatività, individui che pensano e agiscono. Questo è ciò che George evoca, ma voi, cari Fbfers vi starete chiedendo chi sia George JB?

George JB

George JB

George JB è un giovane ragazzo di Tblisi che hon ha ancora iniziato la formazione nell’ ambito della moda (lo farà questo autunno, trasferendosi a Parigi per frequentare la rinomata scuola di moda Marangoni), ma ha già presentato il suo progetto di moda in occasione dell’ edizione di Be Next 2012 ed ha anche creato alcuni degli abiti che indossa.

La sua attitudine iconica, una grazia enfatizzata da cinque anni di danza classica, lo ha reso ricercato anche dai media che lo hanno intervistato per sapere di più su questa Perle Noire (questo è il suo nome d’ arte derivante da un Visconte francese che gli ha detto: “sei elegante come la Perla Nera, sei una persona così profonda come la perla near che giace nella profondità dell’ oceano…sei così difficile da raggiungere come la perla nera”. Il nero è anche il suo dress code), una autentica perla nera all’ insegna di un fascino languido, malinconico, vampiresco e teatrale. Gli auguro di andare avanti lungo il suo sentiero con genuinità e purezza di idee, pensieri e opere, certa che parlerò di lui, del suo talento, di ciò che ha creato nel prossimo futuro.

George JB & me

George JB & me

It was recently held in Kobuleti at the Georgia Palace Hotel, the fashion contest Be Next, successful chance to see and support the Georgia creatives. This fashion contest I attended the last year evidenced it has done a further step in the concrete support of development of emerging creativity. In fact this year the awards given to the finalists was many as the production of a collection, chance given to the first finalist Tiko Pasksashvili aka Paska (who presented “Unkown”, a smashing collection featuring a hand-made textile made of cotton and silk and refined volumes under the sign of a light minimalism), resulting from a synergy created with the renowned fashion platform Muuse along with the chance of hosting the collection she made at the Batumi concept store Made in Georgia and other awards, scholarships to attend Master courses at celebrated fashion schools as the Marangoni, Milan Ied, London College of Fashion, Haute Future Fashion Academy and Domus Academy.

A special prize has given to Alexandre Akhalkatsishvili who made “The grave”, an Ossianic collection under the sign of total black and austere lines and got the chance of featuring in the magazine Citizen K. This year the creativity on show has been wider as the fashion contest included also five young Ukraine fashion designers and one of them, Yana Chervinska (who made a fun collection where Leigh Bowery meets Raffaella Carrà) won a scholarship to attend the London College of Fashion. It sounds like romantic, but I touched when all of the fashion designers were on the stage and waited for knowing of the names of winners as I saw how much were hopeful and desirous of improving their skills and doing more and better and I thought how much passion the put in what we did, without studying at any fashion school, but just at the university and arts academy, as in Georgia there is not at yet any fashion school. I was not the only one who felt like that, Katarina Dahlstrom from the Muuse fashion platform, who was sat down close to me, told me she also felt like me, breathing the vibrant air there was in this fashion contest, created by Sofia Tchkonia, I celebrated and celebrate.

LE CRONACHE GEORGIANE (4): BE NEXT 2013, IL FASHION CONTEST

Si è recentemente tenuto a Kobuleti presso il Georgia Palace Hotel, il fashion contest Be Next, felice occasione per vedere e sostenere i creativi della Georgia. Questo fashion contest a cui ho partecipato lo scorso hanno ha dimostrato che è stato compiuto un passo ulteriore nel supporto concreto dello sviluppo della creatività emergente. Infatti quest’ anno i premi dati ai finalisti sono stati vari quali la produzione di una collezione, possibilità offerta alla vincitrice del primo premio Tiko Pasksashvili aka Paska (che ha presentato “Unkown”, una formidabile collezione di cui è protagonista un tessuto di cotone e seta realizzato a mano e raffinati volume all’ insegna di un leggiadro minimalismo), derivante da una sinergia creata con la rinomata piattaforma di moda Muuse unitamente alla chance di ospitare la sua collezione presso il concept store di Batumi Made in Georgia e altri premi, borse di studio per frequentare i master presso celebri scuole di moda quali la Marangoni, lo Ied di Milano, il London College of Fashion, la Haute Future Fashion Academy e la Domus Academy.

Un premio speciale è stato dato ad Alexandre Akhalkatsishvili che ha realizzato “The grave”, una collezione ossianica all’ insegna di total black ed ha ottenuto la chance di apparire nel magazine Citizen K. Quest’ anno la creatività in mostra è stata più ampia poiché il fashion contest ha incluso anche cinque giovani fashion designers dell’ Ucraina e una di loro, Yana Chervinska (che ha realizzato una divertente collezione in cui Leigh Bowery incontra Raffaella Carrà) ha vinto una borsa di studio per frequentare la London College of Fashion. Sembra romantico, però mi sono commossa quando tutti i fashion designers erano sul palco e aspettavano di sapere i nomi dei vincitori poiché vedevo quanto erano speranzosi e desiderosi di affinare le loro doti e fare di più e meglio e pensavo a quanta passione hanno messo in ciò che facevano senza studiare presso alcuna scuola di moda, ma soltanto presso l’ università e l’ accademia delle belle arti, poiché in Georgia non esiste ancora una scuola di moda. Non sono l’ unica che si è sentita così, Katarina Dahlstrom della piattaforma di moda Muuse che era seduta vicino a me, mi ha detto che si era sentita come me, respirando la vibrante aria che c’era in questo fashion contest, creato da Sofia Tchkonia che ho celebrato e celebro.

 

The latest edition of Next Fashion & Art Days, event ideated by Sofia Tchkonia, which was held in Kobuleti at the Georgia Palace Hotel, featured smashing young creatives who presented the collections they made behind the jury members of fashion contest – creatives, stylists, fashion designers, pr people, fashion journalists and bloggers -, successful evidence of an increase of the creativity in the realm of fashion in Georgia. In fact there were many finalists comparing with the last edition of event I attended, circumstance which proves the dynamism, emphasized by the young generations here existing who want expressing their creativity and concretely supported by Be Next, laudable event which is born to support the development of fashion and its culture, a moral and material benefit which should also be developed by the Georgia government – as I told to a Georgia TV journalist who interviewed with me -, hopefully by making successful synergies with private initiatives like this, as fashion is culture, but it’s also an industry which gives work to many people and represent the Volksgeist, the spirit of the people. This event is a bright evidence of people full of energy,  upstanding and hard-working who is writing a new chapter of its history, renewing itself and growing up after a war, values we, Western, Italian people – who often, instead of endorsing what we have inside and out the fashion realm, forget it or worst, as the contemporary time evidence destroy it – should remember and celebrating, doing more and better without being heroes.

LE CRONACHE GEORGIANE (2): LA PRESENTAZIONE DELLE COLLEZIONI DEI FASHION DESIGNERS PROTAGONISTI DI BE NEXT 2013

L’ ultima edizione di Next Fashion & Art Days, evento ideato da Sofia Tchkonia, che si è tenuto a Kobuleti presso il  Georgia Palace Hotel, di cui sono stati protagonisti formidabili creativi emergenti che hanno presentato le loro collezioni dinanzi ai membri della giuria del fashion contest – creativi, stylists, fashion designers, responsabili di pubbliche relazioni, giornalisti di moda e fashion bloggers,  dimostrazione della crescita della creatività nell’ ambito della moda in Georgia. Infatti c’erano molti più partecipanti considerando la scorsa edizione dell’ evento a cui ho partecipato, circostanza che prova il dinamismo, enfatizzato dalle giovani generazioni ivi esistenti che vogliono esprimere la loro creatività e supportato concretamente da Be Next, lodevole evento che è nato per sostenere lo sviluppo della moda e la sua cultura, un beneficio morale e materiale che dovrebbe essere consolidato anche dal governo della Georgia – come ho detto a una giornalista di una televisione georgiana che mi ha intervistato -, sperabilmente attuando felici sinergie con iniziative private come questa, poiché la moda è cultura, ma anche un’ industria che da lavoro a tanta gente e rappresenta lo spirito di un popolo. Questo evento è un felice esempio di un popolo pieno di energia, dignitoso e operoso che sta scrivendo un nuovo capitolo della sua storia, si rinnova e cresce dopo una guerra, valori che noi occidentali, italiani – che spesso invece di valorizzare ciò che abbiamo dentro e fuori dall’ ambito della moda, lo dimentichiamo o peggio,  come dimostra la contemporaneità, lo distruggiamo – dovremmo ricordare e celebrare, facendo di più e meglio senza essere eroi.

I recently has been in Georgia, in the enchanting Kobuleti Georgian Palace Hotel, glad to attend at the Be Next Art & Fashion Days, fashion contest organized by the brilliant Sofia Tchkonia to promote, showcase and concretely support the emerging creativity, fashion and its culture, event where I enjoyed the suggestions coming from young creatives as the fashion designer Gola.Damian who held here a performance.

LE CRONACHE GEORGIANE (1): BE NEXT ART & FASHION DAYS

Sono stata recentemente in Georgia, presso l’ incantevole Georgian Palace Hotel di Kobuleti, lieta di partecipare a Be Next Art & Fashion Days, fashion contest organizzato dalla brillante Sofia Tchkonia per promuovere, esporre e sostenere concretamente la creatività emergente, la moda e la sua cultura, evento in cui ho apprezzato le suggestioni provenienti da giovani creativi quali il fashion designer Gola.Damian che ha ivi tenuto una performance.

Be Next flyer

It will be held from 6th to 9th June 2013 in Georgia, at Kobuleti, in the suggestive frame of Georgia Palace Hotel, enchanting place at the Black sea, Be Next, Art & Fashion days 2013, fashion contest promoting and showcasing the emerging creativity in Georgia, created by the brilliant talent-scout Sofia Tchkonia from the talent-scouting and events agency Société Anonyme, featuring promising creatives along with renowned personas coming from different realms of fashion – as Rad HouraniAndrea Provvidenza, Giovanni Ottonello, Basia Szkutnicka, Laurent Dombrowicz, David Koma, Caterina Di Bert, Elisa Pervinca Bellini, Livio FacchiniNatalya Turovnikova, Katarina Dahlstrom, Gosha Rubchinskiy, Philippe Pourhashemi, Elisa Nalin, Bette Bond and me – and including a fashion contest, fashion workshops and many events. A laudable and marvelous not to be missed event under the sign of fashion, its culture and emerging talents, created by a brilliant mind.

ARTE, CREATIVITÀ, MODA & LA SUA CULTURA IN GEORGIA: BE NEXT 2013

Teona Ubilava

Teona Ubilava

Si terrà dal 6al 9 giugno 2013 in Georgia, presso Kobuleti, nella suggestiva cornice del Georgia Palace Hotel, incantevole luogo sul Mar Nero, Be Next 2013, Art & Fashion days 2013, fashion contest che promuove ed espone la creatività in Georgia, creata dalla brillante talent-scout Sofia Tchkonia dell’ agenzia di talent-scouting ed eventi Société Anonyme di cui sono protagonisti promettenti creativi unitamente a rinomati personaggi provenienti da diversi ambiti della moda – quali Rad HouraniAndrea Provvidenza, Giovanni Ottonello, Basia Szkutnicka, Laurent Dombrowicz, David Koma, Caterina Di Bert, Elisa Pervinca Bellini, Livio FacchiniNatalya Turovnikova, Katarina Dahlstrom, Gosha Rubchinskiy, Philippe Pourhashemi, Elisa Nalin, Bette Bond e me – e include un fashion contest, workshops di moda e plurimi eventi. Un lodevole, meraviglioso e imperdibile evento all’ insegna di moda, la sua cultura e dei talenti emergenti, creato da una brillante mente.

Teona Gagloeva

Teona Gagloeva

Salome Mkheidze

Salome Mkheidze

Mata Tsertsvadze

Mata Tsertsvadze

Marita Mamuchashvili

Marita Mamuchashvili

Mariam Gvasalia

Mariam Gvasalia

Elene Kakhisvhili

Elene Kakhisvhili

Aleksandre Akhalkatsishvili

Aleksandre Akhalkatsishvili

Tamar Chabukiani

Tamar Chabukiani

Tamari Tabagari

Tamari Tabagari

Tapo Shotadze

Tapo Shotadze

Sofia Tchkonia

Sofia Tchkonia

A memory from 2012: Georgia Palace Hotel by night

A memory from 2012: Georgia Palace Hotel by night

A memory from 2012: me, Sofia Tchkonia, Natalya Turovnikova and Daria Shapovalova at the Georgia Palace Hotel

A memory from 2012: me, Sofia Tchkonia, Natalya Turovnikova and Daria Shapovalova at the Georgia Palace Hotel

A memory from 2012: me at the Georgia Palace Hotel

A memory from 2012: me at the Georgia Palace Hotel

A memory from 2012: Diane Pernet and me during Be Next

A memory from 2012: Diane Pernet and me during Be Next

Francesca della Vallle, the Talents 2013 award she won and a model wearing the creations she made

Francesca della Vallle, the Talents 2013 award she won and a model wearing the creations she made

Francesca Della Valle, graduated student from the Rome Costume & Fashion Academy, renowned fashion school headed by Lupo Lanzara, will feature in the Graduate Fashion Week, event where she will present on 3rd June 2013 at 11:00 am in London at the Earls Court Exhibition Centre, Degradé, the menswear collection she made, which has awarded with the Talents 2013 award during the latest edition of Altaroma. A not to be missed happening to enjoy bright emerging creatives and the work of a celebrated, fair and healthy institution.

UNIVERSITÀ ITALIANE, SCUOLE DI MODA & STUDENTI NEODIPLOMATI (2): FRANCESCA DELLA VALLE DELL’ ACCADEMIA DI COSTUME & MODA DI ROMA ALLA GRADUATE FASHION WEEK DI LONDRA

The moodboard of Degradé, the menswear collection by Francesca Della Valle

The mood board of Degradé, the menswear collection by Francesca Della Valle

Francesca Della Valle, neo-diplomata dell’ Accademia di Costume & Moda di Roma, rinomata scuola di moda guidata da Lupo Lanzara, sarà protagonista della Graduate Fashion Week, evento nell’ ambito del quale presenterà il 3giugno 2013 alle ore 11:00 a Londra presso il Earls Court Exhibition Centre, Degradé, la collezione uomo da lei realizzata che è stata insignita del premio Talents 2013 in occasione dell’ ultima edizione di Altaroma. Un evento imperdibile per apprezzare brillanti creative emergent e l’ opera di una celebre, onesta e salubre istituzione.

www.gfw.org.uk

www.accademiacostumeemoda.it

 

 

 

 

Marco Bianchini

Marco Bianchini

Marco Bianchini, graduated student from the Fashion design Faculty of Iuav University of Venice, headed by Maria Luisa Frisa, will feature – along with the graduated students from the most celebrated fashion schools like Parsons, Shenkar, Bunka, Esmod as well as a renowned Italian fashion school I will tell you about later, the Rome Costume and Fashion Academy – in the Graduate Fashion week, event which will be held from 2nd to 5th June 2013 in London at the Earls Court Exhibition Centre. Here he will participate presenting on 3rd June 2013 at this international event Sno, the Fall/Winter menswear collection he presented during Fashion at Iuav 2012, made by having as supervisor the professor, researcher and fashion designer Fabio Quaranta. A not to be missed happening to enjoy bright creatives, the results from the training work by fashion schools and universities there are inside out Italy into a suggestive frame.

UNIVERSITÀ ITALIANE, SCUOLE DI MODA & STUDENTI NEODIPLOMATI (1): MARCO BIANCHINI DELLA UNIVERSITÀ ALLA GRADUATE FASHION WEEK DI LONDRA

Marco Bianchini

Marco Bianchini

Marco Bianchini, student neolaureato della Facoltà di Fashion design della Università Iuav di Venezia, guidata da Maria Luisa Frisa, sarà protagonista – unitamente agli studenti neo-diplomati delle più celebri scuole di moda quali la Parsons, Shenkar, Bunka, Esmod come anche una rinomata scuola di moda italiana di cui vi dirò a breve, l’ Accademia di Costume e Moda di Roma – nella Graduate Fashion week, evento che si terrà dal 2 al 5 giugno 2013 a Londra presso il Earls Court Exhibition Centre. Ivi costui parteciperà a questo evento internazionale presentando il 3 giugno 2013 in occasione di questo evento Sno, la collezione uomo autunno/inverno da lui presentata durante Fashion at Iuav 2012, realizzata con la supervisione del docente, ricercatore e fashion designer Fabio Quaranta. Un evento imperdibile per apprezzare brillanti creativi, i risultati concreti derivanti dall’ opera di formazione effettuata da scuole di moda e università esistenti dentro e fuori dall’ Italia all’ interno di una suggestiva cornice.

Marco Bianchini

Marco Bianchini

 

www.gfw.org.uk

www.iuav.it

 

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani, brand created by Massimo Noli and Nicola Frau embodying minimalism, search for materials and a catchy experimentation, will feature as finalist in the latest edition of talent scouting award Who Is On Next (WION), created by Altaroma in collaboration with Vogue Italia, event included in the calendar of Altaroma which wil be held in Rome from 6th to 10th July 2013. A not to be missed happening to enjoy bright, emerging creatives, the art of fashion and its culture.

NUOVI TALENTI & UN CONCORSO DI TALENT SCOUTING: QUATTROMANI È IL FINALISTA DI WION 2013

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani, brand creato da Massimo Noli e Nicola Frau che racchiude minimalismo, ricerca di materiali e un’ accattivante sperimentazione, sarà protagonista nelle vesti di finalista dell’ ultima edizione del concorso di talent scouting Who Is On Next (WION), creato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia, evento incluso nel calendario di Altaroma che si terrà a Roma dal 6 al 10 luglio 2013. Un evento imperdibile per apprezzare brillanti creative emergent, l’ arte della moda e la sua cultura.

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

Quattromani Fall/Winter 2013-2014

 

http://quattromanifashionprojectblogspot.com

its 2

 

It will be held on 12th and 13th July 2013 in Trieste the twelfth edition of the fashion contest International Talent Support (ITS, event which concretely gives the chance to the finalists of increasing the experience by internships, produce a collection by a money award and includes three different categories: fashion, accessories, jewelry), created by the brilliant Barbara Franchin, featuring many news. The first news is the arrival of brands Swatch and Yoox.com as partner of ITS along with Nicola Formichetti, current creative director of Diesel and Harold Koda, renowned curator of Costume Institute MET Museum as members of ITS jury. Last but not least this year also every finalist will give a creation to the ITS Creative archive, including over 11000 portfolio, 200 clothes and over 700 pictures. A laudable international event developed in Italy proving the force of an idea: to support young fashion designers and promote a new generation of talented creatives.

LA DODICESIMA EDIZIONE DEL FASHION CONTEST INTERNATIONAL TALENT SUPPORT (ITS): NOVITÀ & ANTICIPAZIONI

its 1

Si terrà il 12 e 13 luglio 2013 a Trieste la dodicesima edizione del fashion contest International Talent Support (ITS, evento che concretamente e offre la possibilità ai finalisti di accrescere la loro esperienze mediante stage, produrre una collezione mediante un premio in denaro e include tre diverse categorie: moda, accessori, gioielli), creato dalla brillante Barbara Franchin di cui saranno protagoniste varie novità. La prima novità è l’ arrivo dei brand Swatch e Yoox.com  nelle vesti di partner di ITS unitamente a Nicola Formichetti, attuale direttore creativo di Diesel e Harold Koda, rinomato curatore del Costume Institute del MET Museum quali membri della giuria di ITS. Ultimo, ma non per questo meno importante, anche quest’ anno ogni finalista donerà una creazione all’ ITS Creative archive, che include più di 11000 portfolio, 200 abiti e più di 700 fotografie. Un lodevole evento di respiro internazionale, consolidato in Italia che dimostra la forza di un’ idea: sostenere i giovani fashion designers e promuovere una nuova generazione di talentuosi creativi.

its 3

www.itsweb.org